Marta

IDSCN0246

Giorno dopo giorno i miei spostamenti diventano sempre più veloci e addirittura ho trovato un sistema per alzarmi velocemente in piedi: mi arrampico su tutto ciò che ho davanti, anche le sedie. Quando spingo le sedie è troppo divertente perchè mi sposto e faccio tanto rumore per la felicità dei vicini!!!!

Poi ho studiato un sistema per sedermi sulla mia poltroncina…è un pò complicato spiegarvelo, perchè appoggio il ginocchio e poi faccio uno strano movimento per girarmi nel verso giusto dopodichè mi tocca liberare la gamba che rimane sempre incastrata sotto quel maledetto culetto. Devo impegnarmi per trovare presto il metodo giusto, perchè così ci metto troppo tempo e troppe energie per sedermi, sapete com’è il mio culetto è un pò pesantuccio!

Rovistando tra i miei giochi ho trovato un ciucciotto, immagino sia quello che ho usato solo un paio di volte quando ero piccola e che non mi è mai piaciuto. Così l’ho mordicchiato un pò andando in giro per casa, ma papà come al solito, appena mi ha visto,  ha iniziato a prendermi in giro e allora l’ho dovuto rimettere a posto. Non preoccuparti ciccetto, ogni tanto ti verrò a trovare per darti qualche morsetto, infondo non sei così male.

Papà poi, in questi giorni,  mi sta rimproverando di essere diventata troppo chiattona, ma, un pò è stato il periodo di Pasqua, quindi ho iniziato ad assaggiare cose diverse dalle solite pappine, tipo pezzetti di pane, biscotti della nonna ecc e un pò devo affogare i dispiaceri nella pappa. Eh si, è successa una cosa che non doveva mai accadere!!! Papà e mamma hanno deciso di staccare la mia culla dal lettone e alzare la sbarra! Quando abbiamo fatto gli spostamenti ero troppo contenta,  non avevo capito ciò che stava per capitarmi ed ho fatto addirittura tante fotine belline e simpatiche appesa alla sbarra della culla. Durante la notte, poi, mentre dormivo, mi sono rigirata come al solito per rotolare nel lettone, ma questa volta  ho fatto “capa e sbarra” e quindi mi sono detta: “ecco a cosa servivano quegli spostamenti della mattina!”. Ma non mi sono data per vinta, così ho pianto e urlato come una pazza fino a quando mamma non si è svegliata e  mi ha messo tra lei e papà ed io per festeggiare li ho riempiti di calci e pugni più del solito. Da oggi farò più attenzione ai cambiamenti, perchè dei genitori non c’è mai da fidarsi!!!

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web


Info sull'autore

Marta
Marta

Bimbetta che alla nascita aveva 0 anni... ora invece ha gli stessi anni di questo blog di cui è l'ispiratrice. MODESTAMENTE!!! Da poco ha iniziato la sua lunga carriera da studente. Ora frequenta la terza elementare.

WebSite Twitter Facebook

altri articoli

Articoli correlati


Marta

Tra scarpe e ovetti kinder

tra scarpe e Ovetto Kinder

Da quando sono tornata da casa di Gemma, ho preso la fissazione per le scarpe. In realtà mi sono sempre piaciute, quello che non tolleravo invece era indossarle. Ora,…



Marta

Tutti al mare!

Tutti al mare

Dopo la vacanza da Gemma, siamo subito ripartiti per andare al mare. Questa volta, con noi è venuta nonna Maria così siamo passati a prenderla prima di affrontare un…



Marta

I Matrimoni

i matrimoni

Ragazzi, finalmente CAMMINOOOOOOOOO!!! E’ stato bellissimo. Praticamente ero in piedi vicino alle gambe di  mamma, senza farmi guardare mi sono girata ed ho camminato fino alla nonna, poi l’ho…



Marta

I Gonfiabili: che divertimento!

i gonfiabili

Come ben sapete, qualche giorno dopo la mia nascita, è nata la mia cuginetta Nadia, quindi è arrivato anche per lei il momento di festeggiare il suo primo anno…



Marta

E’ arrivato Carnevale…

carnevale

In questi giorni ho partecipato ad una festa molto diversa da quelle a cui ero abituata. Era una festa dove tutti erano vestiti in modo strano e anche io…