ritagliare i giornaliRitagliare i giornali, immagini, fogli vecchi da riciclare, può essere un’attività molto divertente per i bambini e un modo per tenerli impegnati nei lunghi pomeriggi di pioggia. Cosa occorre? Innanzitutto le forbici! E’ vero che le forbici sono considerate uno strumento pericoloso, un tabù e spesso diventano oggetto di desiderio per i bambini. Allora perché negargliele? Esistono in commercio anche forbici adatte ai più piccoli con le seguenti caratteristiche:

  • le punte arrotondate,
  • impugnatura in plastica,
  • lama che taglia la carta (da evitare le forbici che non tagliano, possono scoraggiare e demotivare il bambino).

E’ inutile sottolineare che l’utilizzo di tale strumento ovviamente deve avvenire sotto la supervisione di un adulto. Proponiamole già ai bambini di due- tre anni, certo non sapranno ancora effettuare tagli ma almeno prendono familiarità con le forbici. Correggiamo la loro presa se errata e non dimentichiamo di sottolineare anche la pericolosità di questo strumento se utilizzato scorrettamente.

Il ritaglio è un’attività che sviluppa la motricità fine, il coordinamento occhio-mano,  stimola la creatività, la concentrazione…. è un’attività divertente e rilassante.

Proponiamo inizialmente il ritaglio di fogli-cartoncino in quanto riviste, volantini, fogli di giornali sono molto sottili e rendono l’impresa più difficile. Guidiamo i nostri bambini nel corretto utilizzo delle forbici, mostriamo loro qual è la posizione delle dita della mano e quali sono i movimenti da eseguire. Non scoraggiamoli di fronte alle prime difficoltà e non trasmettiamogli ansia perché preoccupate che si facciano male. Eventualmente i bambini si mostrassero disinteressati e annoiati, non forziamoli, gli riproporremo questa attività più in la. I primi tempi non direzioniamo il loro taglio, gli forniamo dei cartoncini e li facciamo ritagliare in libertà. Probabilmente dopo un po’ lasceranno le forbici e passeranno dal “cercare di tagliare allo strappare la carta”, armiamoci di pazienza e lasciamoli fare, in fondo hanno tempo per imparare, la prossima volta andrà meglio. Successivamente possiamo proporgli linee da seguire e solo quando padroneggiano bene questo strumento gli affidiamo il compito di ritagliare immagini, disegni.

Conserviamo i ritagli fatti potrebbero essere utili per altre attività divertenti come l’incollare, ma di questo ce ne occuperemo prossimamente.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web


Info sull'autore

Valeria

Laureata in Sociologia, indirizzo comunicazione e mass media con esperienza come educatrice in asili nido. La mia passione? ...i bambini e tutto ciò che li riguarda

No WebSite No Twitter Facebook

altri articoli

Articoli correlati


Papi mi taglia i capelli a CASO!

Papi taglia i capelli a Marta

Buongiorno a TUTTI, come va? Oggi i miei capelli non volevano proprio trovare la giusta piega! Non ho fatto neanche in tempo a dire, per scherzo” che voleva tagliali…



Una SCATOLA MISTERIOSA piena di… Slime, Squishy, Giochi, Scherzi…

gamma 3000

Ciao POLLICINI!!! Perdonatemi se in questi giorni non ho pubblicato nuovi video, ma papi ha la febbre e senza di lui il canale SI FERMAAAA!!! Oggi apro insieme a…



7 SECOND CHALLENGE CON MATTEO – La sfida dei sette secondi

7 seconds challenge - la sfida dei sette secondi

Ciao Pollicini, vi ricordate la sfida dei sette secondi che ho fatto con papi??? Ok, se non la ricordate o non l’avete ancora vista, vi metto qui il link…


Ultimi Commenti