Marta

cuginetti

Oggi, vi voglio raccontare di quando gioco insieme ai miei cuginetti Nadia e Simone. Ne ho anche altri ovviamente, ma con loro mi vedo più spesso perchè abitiamo vicino. In realtà, ho un’altra cuginetta che abita un poco più lontano di Nadia e Simone, cioè, lontano ora… giusto qualche minuto di auto in più e si chiama Morgana. Con Morgana, però non è che si può giocare, ha un carattere molto particolare, vuole solo dormire e mangiare, al massimo se ti avvicini fa qualche smorfia e basta, non da molta soddisfazione! All’inizio, per fare amicizia, ho provato a parlargli e lei si è messa a piangere! Insomma, non salta, non cammina, non parla, non gioca, non fa praticamente niente! Ah si, c’è un’altra cosa che sa fare: riempire i pannolini di cacca… MORGANA, DATTI UNA MOSSA, ti stai facendo grande ormai, tra poco fai tre mesi!!!

Comunque, lasciando da parte Morgana sperando che presto si decida a scendere dal portanfan per venire a giocare, io, Nadia e Simone, quando stiamo insieme ci divertiamo un mondo! Ci inventiamo tantissimi giochi, soprattutto Simone che è un pò più grandicello, ne inventa uno al minuto, è uno spasso!

Ieri per esempio, abbiamo fatto un gioco bellissimo che Simone ha inventato e chiamato: ATTENTO CHE CASCHI!

E’ un gioco semplicissimo, ma di un divertimento unico! Ora ve lo spiego… praticamente, si va in tutte le stanze della casa, si sale su qualsiasi cosa si possa salire e si fanno tanti salti facendo attenzione a non cadere, altrimenti ti fai un male cane! Il gioco finisce quando mamma, papà, zii e nonni ti vengono a prendere e ti mettono in castigo… L’unica cosa brutta di questo gioco è che quando finisce non è più possibile farne altri come si può ben capire, quindi ve lo consiglio come gioco finale della serata. Ieri abbiamo fatto anche tante foto, che vi allego, così potete vedere i vari passaggi e fare il gioco senza sbagliare.

Non vedo l’ora di tornare a giocare con i miei cuginetti, per conoscere il nuovo gioco che ha inventato Simone… mi sembra abbia detto si chiami: DISTRUZIONE TOTALE, chi sa di cosa si tratta, ma sono sicura che anche questo nuovo gioco sarà uno spasso!

img_1280 img_1284

img_1291 img_1305

img_1314 img_1319

img_1327

Commenti

  1. Avatarnonna

    Bravissimi i cuginetti!!! dalle foto si vede che vi siete divertiti tantissimo…anzi sfrenati tantissimo e tu Simone in alcune foto sei beato tra le donnine….Cmq è sempre bello passare un pò di tempo con i propri cuginetti, bravi tanti bacini a tutte e 3 🙂 🙂

    • Grazie nonna, ci siamo davvero divertiti…la parte più bella resta sempre quando saltiamo sul divano!!!!

  2. FrancyFrancy

    che cuginetti pazzi!!! Siete bellissimi

    • Hai detto bene….sono pazzi….quando si incontrano sembra che ce ne sono mille….invece sono solo tre bimbi!

  3. CinziaCinzia

    Come siete belli…anche noi vogliamo giocare con voi…quando veniamo il gioco della distruzione totale te lo può insegnare anche il nostro Attila.Tanti baci.

    • Anche noi non vediamo l’ora di incontrarvi!!!Manca solo Luigi (Attila) e siamo al completo!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome* Email* Sito Web


Info sull'autore

Marta
Marta

Bimbetta che alla nascita aveva 0 anni... ora invece ha gli stessi anni di questo blog di cui è l'ispiratrice. MODESTAMENTE!!! Da poco ha iniziato la sua lunga carriera da studente. Ora frequenta la terza elementare.

WebSite Twitter Facebook

altri articoli

Articoli correlati


Teresa

Il gioco del Memory

il gioco del memory

Il gioco del memory è uno dei primi  giochi di società che il bambino intorno ai 3 anni inizia ad utilizzare. Il memory è un gioco tranquillo e semplice…



Valeria

Il cestino dei tesori

Il “cestino dei tesori” è un gioco stimolante, indicato soprattutto per i bambini sotto l’anno d’età. Quando il bambino riesce ormai a stare seduto da solo a terra, gli…



Marta

Gita allo zoo di Napoli

zoo di Napoli

Da qualche giorno, papà diceva che avevano riaperto lo zoo di Napoli e che alla prima occasione mi ci avrebbe portato. Oggi finalmente è arrivato il giorno giusto: è…